Tag archive

Spagna

La città è fatta dal conflitto, se così non fosse, non sarebbe una città

Abbiamo intervistato Giuseppe Aricò, ricercatore indipendente, membro del collettivo Osservatorio di Antropologia del Conflitto Urbano di Barcellona, uno degli autori ed editori del libro Barrios corsarios. Memoria histórica, luchas urbanas y cambio social en los márgenes de la ciudad neoliberal (Quartieri corsari. Memoria storica, lotte urbane e cambio sociale ai margini della città neoliberale). Con Giuseppe abbiamo parlato della possibile riformulazione del concetto di periferia e di come possiamo agire noi ricercatori, attivisti, abitanti di…

Flores de otoño: vivere l’omosessualità durante la terza età

Ho incontrato Hanna Jarzabek, fotografa polacca, in un tranquillo bar di Barcellona per parlare di uno dei suoi ultimi progetti, Flores de Otoño (Fiori d’autunno), un fotoreportage con una versione multimediale che ha l’obiettivo di esplorare un tema molto interessante di cui, però, si parla poco: come viene vissuta l’omosessualità durante la terza età. Durante la nostra lunga chiacchierata, Hanna mi ha raccontato cosa abbia significato attraversare ­– con lo sguardo e con la parola…

Monte Gourougou: il purgatorio al di là della rete

A Melilla, enclave spagnola in territorio marocchino, la linea dell’orizzonte è segata da una tripla rete metallica. Una misura di sicurezza, la chiamano gli entusiasti delle politiche di controllo migratorio europeo; un “cattivo esempio” che anche gli altri Paesi vorrebbero seguire, quotidianamente impegnati a contrastare gli assidui flussi di gente diretta verso “terra sicura”. I tentativi di superare questo imponente muro di proibizione sono all’ordine del giorno. I pochi fortunati che ci riescono, se presi…

La sfida neomunicipalista di Ada Colau a Barcellona

Il rinnovamento democratico. La partecipazione. Il risanamento delle istituzioni. Il grido “Sí, se puede”. È nel municipalismo che Barcelona en Comú ha individuato l’unica opzione possibile. L’ente di prossimità.  L’azione concreta come antidoto per incidere nella società e praticare il cambiamento: azioni di cooperazione dal basso, mutualismo, lavoro territoriale. Non si ipotizzano rivoluzioni dall’alto, ma si incita a “pensare facendo”, riecheggiando lo storico “camminare domandando” degli zapatisti. «Il processo elettorale nasce in un contesto di…

Se i muri potessero parlare …

Se i muri potessero parlare a Betlemme (Territori Palestinesi) ci racconterebbero della voglia di rinascere, di cambiare, di lottare, di evadere. Betlemme: luogo sacro tra i luoghi sacri, diviso da Gerusalemme da alte mura di odio e morte, lontana migliaia di anni dalle storie di David e di Gesù, Betlemme, territorio Palestinese, città divisa e contesa, città che meraviglia e che fa piangere allo stesso tempo. In questa città i muri ci raccontano di anni d’isolamento…

Il Cortile dell’Utopia. Un reportage di Lara Mazagatos

‘Il Cortile dell’Utopia’ è un condominio di mattoni rossi, con tre appartamenti per piano e una terrazza che solo serve a posizionare le antenne della televisione. E’ il tipico edificio sorto durante il boom immobiliare spagnolo, con una storia simile a quella di molti altri suoi simili. Appena terminato già presentava qualche difetto di costruzione. L’impresa edile aveva deciso di ridurre i costi, e al pari di tanti altri edifici di questa specie, dopo la…

Strategie Nazionali per l’inclusione dei Rom. La lezione catalana all’Europa

L’approvazione di ‘Strategie Nazionali per l’Integrazione dei Rom’ da parte di tutti gli stati membri dell’Unione Europea avvenuta tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 ha rappresentato – secondo molti – una tappa fondamentale nel processo di creazione di una politica comune in grado di mettere fine all’esclusione della (cosiddetta) ‘più grande minoranza etnica d’Europa’. La decisione della Commissione Europea adottare un quadro strategico comune si basa innanzitutto sull’incapacità dimostrata finora dai governi europei di…

Torna SU