Tag archive

Ecuador

Ritratto di Simon Bolivar

Se i muri potessero parlare …

Se i muri potessero parlare a Betlemme (Territori Palestinesi) ci racconterebbero della voglia di rinascere, di cambiare, di lottare, di evadere. Betlemme: luogo sacro tra i luoghi sacri, diviso da Gerusalemme da alte mura di odio e morte, lontana migliaia di anni dalle storie di David e di Gesù, Betlemme, territorio Palestinese, città divisa e contesa, città che meraviglia e che fa piangere allo stesso tempo. In questa città i muri ci raccontano di anni d’isolamento…

Mani alzate in segno di protesta durante il concerto della Calle 13. Le mani ricoperte da un guanto  fintamente sporco di petrolio vogliono rappresentare il simbolo della campagna "La mano sporca di  Chevron".

Chevron rima con cavron: da Lago 1 a Calle 13

La band musicale portoricana Calle 13 ha lanciato, il 3 di maggio dal cuore dell’Amazzonia ecuadoriana, un richiamo per difendere la selva e le foreste di tutta l’America Latina. René Pérez (cantante) più conosciuto come “Residente”, e Eduardo José Cabra Martínez detto “Visitante” (multistrumentista), hanno  offerto un concerto gratuito alla popolazione ecuadoregna della provincia di Sucumbios che si è tenuto nella città di Nueva Loja alla presenza di più di 10.000 persone. La band, conosciuta e…

Immagine 1 - Resti del passaggio della Texaco nelle comunità Amazoniche

Petrolio, denaro e verità, l’Amazzonia chiede giustizia!

Nel primo articolo intitolato “La tenacia di un presidente con la mano sporca di petrolio” apparso su WOTS il 20  gennaio 2014, si metteva in risalto, tra le altre cose, una campagna internazionale, chiamata ” La mano sporca di Chevron”, che vede il governo dell’Ecuador ed il suo popolo, impegnati nel chiedere giustizia contro i danni causati dalle trivellazioni ed estrazioni petrolifere della multinazionale statunitense Chevron – Texaco. In questo articolo  si provvederà a delineare un…

La Revolución Ciudadana dell’Ecuador

La Rivoluzione Cittadina è un progetto partorito da una coalizione di movimenti politici e sociali capitanati da Rafael Correa e dal suo movimento Alleanza Paese che cerca di implementare l’idea del socialismo del XXI secolo, teorizzato da Heinz Dieterich Steffan, in Ecuador. Rafael Correa nel 2012 ha conseguito la seconda vittoria elettorale ottenendo un altro mandato di 5 anni come presidente, risultato storico per l’Ecuador, Paese in cui  l’instabilità politica e di governo sono state…

La tenacia di un presidente con la mano sporca di petrolio

L’arrivo dei conquistadores spagnoli nel “Nuovo Mondo” ha creato uno spartiacque temporale per le popolazioni indigene che abitavano il Continente. Oggi, come allora, dopo l’apparizione nel 2007 di Rafael Correa sulla scena politica dell’Ecuador, si è costretti a parlare di un prima e di un dopo. I cambiamenti introdotti dal giovane presidente socialista hanno inciso così a fondo sulla coscienza civile del Paese da provocare una trasformazione che trova ben pochi paragoni nel resto del…

Torna SU