Tag archive

Cartografia partecipata

Cartografia critica: verso una nuova costruzione sociale dello spazio

Fin dalla loro genesi, le carte geografiche possono essere considerate come la trasposizione grafica dei rapporti di potere. E spesso sono state messe al servizio dei potenti come strumenti per controllare ed espandere le proprie sfere d’influenza. Oggi le carte geografiche sono globalmente accessibili, anche gratuitamente su internet. Nonostante questo, è importante tenere conto del fatto che la maggior parte delle volte traducono una visione univoca dello spazio la cui complessità, invece, non può essere ridotta…

La cartografia partecipativa. Una sua applicazione nella regione dello Zinave

Lo Zinave lo ricordo ancora come l’ho descritto in una lettera inviata a qualche amico durante il mio soggiorno in Mozambico: una pista polverosa come cenere grigia, gialla o rossa, con la quale danzare e lottare sulla sella di una Honda 125. Ricordo il fiume Save, il suo letto asciutto, largo mezzo chilometro, il suo scorrere lento, tra le mie caviglie quando l’ho attraversato, e giù in gola, quando, finite le scorte d’acqua, l’ho bevuto…

Una crowdmap per prevenire le violenze post-elettorali in Kenya

Raccolgono le segnalazioni dei reporter e convogliano i dati in una mappa virtuale online visibile a tutti. E’ così che i membri di un’ ong locale che opera nei tre slums più grandi e problematici del Kenya, hanno deciso di dare il loro contributo per prevenire le violenze ed i disordini post-elettorali in queste aree. Kepha Ngito, presidente della ong, è nato e cresciuto a Kibera e ha dedicato la sua vita  a  migliorare le condizioni…

Torna SU