Tag archive

America centrale

Fiat-Chrysler in Messico: diritti sindacali in rottamazione

Sono le sette del mattino del 16 aprile 2014 a Monclova, un municipio di Coahuila, uno degli Stati messicani che a nord confinano con il Texas. Sessanta operai del primo turno della Teksid Hierro de México, una filiale dell’impresa italiana del gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA) con sede a Carmagnola, stanno alzando due barricate davanti all’ingresso per occupare lo stabilimento insieme ai compagni del turno di notte. «La gente era arrabbiatissima, però non sapeva come…

Salvatore o vendepatria? Il canale dei dubbi in Nicaragua

Il Nicaragua è il secondo paese più povero del continente americano e nonostante gli sforzi del governo socialista di Daniel Ortega, presidente dal 2007, oltre il 40% della popolazione è sotto la soglia della povertà. Per questo l’ex guerrigliero sandinista propone la costruzione di un gigantesco canale, che, sfidando quello di Panama, dovrebbe portare benessere, prosperità e felicità al popolo nicaraguense. Il governo del Frente Sandinista de Liberación Nacional (FSLN) garantisce che questa è la…

Quello che non sapevo di Cuba. Una voce dal popolo che vive la rivoluzione

“La storia la scrivono i vincitori, e questo si sa, quello che non si sa è che scrivono solo la metà della storia. E se fossero anche le vincitrici a raccontarla? Semplicemente sapremmo veramente cosa è accaduto. E sapremmo che le armi sono senza dubbio la parte più infima della rivoluzione, certo non la sua essenza. L’essenza della rivoluzione ha un’anima femminile, discreta e clandestina, eppure combattiva ed integra a tal punto da lottare solo…

La Puya contro la miniera. Guatemala, due anni di lotta e una vittoria

Le miniere d’oro a cielo aperto prevedono un tipo di estrazione messo in discussione in molti paesi a causa degli impatti gravi e irreversibili per l’ambiente, tra i quali la desertificazione dei suoli e l’eccessivo sfruttamento ed inquinamento delle acque sotterranee. Quest’ultimo ad opera di fanghi tossici, conseguenza del processo di lisciviazione che consiste nella separazione del metallo attraverso cianuro. Progetti di tale tipo sono soliti annoverare tra i loro impatti lo smantellamento del tessuto…

Guatemala: la pace neoliberale fa esplodere i conflitti

Il Guatemala é un paese caratterizzato da tensioni politiche molto acute ed indicatori sociali preoccupantemente bassi. Con un coefficiente di Gini pari a 56, si situa tra i primi 20 paesi con la più iniqua distribuzione del reddito nel mondo, secondo nel continente solo ad Haiti per malnutrizione. Il 50% della popolazione vive in povertà, di questa il 35% si situa al di sotto della soglia di povertà nazionale ($2 al giorno) e il 15%…

Lo sviluppo turistico del Belize: opportunità o minaccia?

Non è una novità il fatto che la crescita economica non corrisponda ad uno sviluppo reale e sostenibile. Il Belize è la seconda economia del centro America, ma il reddito medio pro capite nasconde forti disuguaglianze. Nel 2010 il 40% della popolazione si trovava sotto la soglia della povertà. La forte crescita economica (che aveva raggiunto il 4% ed è stata solamente rallentata dalla crisi globale del 2008) è sostenuta grazie allo sviluppo del settore turistico. Nonostante…

Torna SU