Category archive

Articoli - page 7

La terra, il popolo e la profezia di Cavallo Pazzo

 Il 1986 è l’anno in cui l’umanità raggiunse la capacità di sostentamento della terra e da allora stiamo gestendo l’equivalente ambientale di un bilancio in deficit, che può essere sostenuto solamente depauperando il nostro capitale base. L’aumento della popolazione e dei consumi stanno mettendo sotto pressione, dal punto di vista della domanda,  l’agricoltura e le risorse naturali. Oggi, circa un miliardo di persone sono cronicamente malnutrite mentre i nostri sistemi agricoli stanno contemporaneamente degradando la  terra,…

Donne migranti: storie di moderna schiavitù tra Nepal e Golfo Persico

Stando alle cifre pubblicate dalla Banca Mondiale, il valore delle rimesse in denaro inviate dagli emigrati dei paesi in via di sviluppo alle proprie famiglie rimaste a casa ha superato nel 2012 i 400 miliardi di dollari americani, con un incremento del 6,5% rispetto all’anno precedente. Le proiezioni indicano un aumento del 7,9% per il 2013, del 10,1% per il 2014 e del 10,7% per il 2015, con una cifra che dovrebbe superare i 530…

Una crowdmap per prevenire le violenze post-elettorali in Kenya

Raccolgono le segnalazioni dei reporter e convogliano i dati in una mappa virtuale online visibile a tutti. E’ così che i membri di un’ ong locale che opera nei tre slums più grandi e problematici del Kenya, hanno deciso di dare il loro contributo per prevenire le violenze ed i disordini post-elettorali in queste aree. Kepha Ngito, presidente della ong, è nato e cresciuto a Kibera e ha dedicato la sua vita  a  migliorare le condizioni…

WOTS? Walking on the South alla Biennale della Democrazia

Domani, 12 aprile 2013 alle ore 10, l’Aula Magna dell’Istituto Avogadro di Torino ospiterà l’incontro “Cooperare con l’Africa 2.0” nell’ambito della Biennale della Democrazia, un evento culturale di grande portata inaugurato nella giornata di ieri e la cui durata è prevista fino al 14 aprile. Gli organizzatori della Biennale hanno deciso di nominare il continente africano paese d’onore per l’edizione 2013 e hanno predisposto l’organizzazione di un incontro, moderato dallo staff di Volontari per lo…

I Bidun del Kuwait: identità negate

Il Kuwait non è solo grattacieli, centri commerciali e auto di lusso … Né ville faraoniche e giacimenti petroliferi. Lontano dal centro, alla periferia della Capitale, esistono interi quartieri (città ormai annesse a Kuwait City) dove vivono individui che discendono dalle famiglie che hanno costruito questo Paese e lo hanno difeso durante l’invasione dell’Iraq durante i primi anni ’90. Tuttavia, nonostante la loro lealtà e costante fedeltà all’Emiro e alla sua famiglia, non viene concessa…

LGBTI e donne: la questione di genere in Nepal

Il Ministero Nepalese degli Affari Interni ha recentemente diramato una circolare ai 75 distretti del paese che rende operativa una legge approvata lo scorso anno sul tema delle pari opportunità. L’approvazione di tale legge riconosce ai cittadini il diritto di essere registrati sui documenti di cittadinanza con la dicitura “terzo genere“, misura adottata per tutti coloro che non desiderano essere identificati come “uomo” o “donna” La circolare sembra essere un primo importante passo verso l’implementazione…

La consegna di “Terminator” Ntaganda al Tribunale dell’Aia e il ruolo giocato dal Ruanda

Un sorriso radioso ed un debole per i cappelli da cowboy, ma un soprannome che ricorda la sua vera natura: “Terminator”. Bosco Ntaganda è tornato sotto i riflettori di tutti i media internazionali quando lunedì 18 marzo ha varcato l’ingresso dell’ambasciata americana a Kigali (Ruanda) richiedendo ai diplomatici americani di essere consegnato alla Corte Penale Internazionale (CPI), istituzione che nel 2006 ha emesso un mandato di arresto nei suoi confronti. La CPI è il primo…

Il Mali e l’acqua: un’analisi del terreno umano

Incontro Alberto Salza a Palazzo Nuovo, sede dell’Università di lettere di Torino. Ho scelto lui che ama definirsi “un analista del terreno umano” per fare il punto sul Mali. Ho scelto lui perché ha viaggiato l’Africa a piedi in lungo e in largo e sa di cosa sta parlando. Gli parlo dell’articolo che sto scrivendo e stabiliamo in breve che fare un’analisi politica completa è complesso al punto da essere fuorviante, correndo il rischio di tralasciare aspetti…

Ruanda: un’analisi delle politiche abitative nella città di Kigali

Il Ruanda è conosciuto da tutti come “il paese delle mille colline”  e risulta difficile contraddire chi ha attribuito tale pseudonimo a questo piccolo stato, ricco di splendidi paesaggi e reduce da un passato tormentato. Chi visita per la prima volta Kigali non può che rimanere stupito dalle verdi colline che circondano tutta la città; tuttavia un  turista dall’occhio attento potrebbe chiedersi come mai la densità degli insediamenti urbani che caratterizza la maggior parte delle…

Strategie Nazionali per l’inclusione dei Rom. La lezione catalana all’Europa

L’approvazione di ‘Strategie Nazionali per l’Integrazione dei Rom’ da parte di tutti gli stati membri dell’Unione Europea avvenuta tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 ha rappresentato – secondo molti – una tappa fondamentale nel processo di creazione di una politica comune in grado di mettere fine all’esclusione della (cosiddetta) ‘più grande minoranza etnica d’Europa’. La decisione della Commissione Europea adottare un quadro strategico comune si basa innanzitutto sull’incapacità dimostrata finora dai governi europei di…

18 dicembre 2012: il grazie di Torino a tutti i suoi migranti

Oggi, 18 dicembre, è la Giornata di azione globale dei Migranti,dei rifugiati e degli sfollati. Durante il Forum Mondiale delle Migrazioni realizzato a Quito (Ecuador) a ottobre 2010 e durante il Forum Mondiale a Dakar (Senegal) a febbraio 2011 è stato deciso di scegliere questa data che è anche il giorno in cui le Nazioni Unite,nel 1990, hanno adottato la Convenzione per i diritti dei lavoratori Migranti e le loro famiglie. Oggi è un giorno…

Il Kuwait ha scelto (o no) il suo Parlamento?

I primi risultati parlano chiaro: il boicottaggio ha funzionato. Il Kuwait ha scelto (o no) il suo nuovo Parlamento in data 1 dicembre 2012. Questo il risultato: su 50 membri 17 sono esponenti del movimento sciita, 3 sono donne e solo uno rappresenta le più antiche famiglie beduine; i restanti posti sono andati a personalità vicine alla famiglia regnante, gli Al Sabah. Fin qui nulla di strano se non fosse per il fatto che sul…

Torna SU