Author

Giorgio Roberto

Giorgio Roberto has 8 articles published.

Cuando la permacoltura encuentra tecnologia y tradición

Todo el mundo conoce las bellezas que puede ofrecer México: ruinas Mayas, forestas, mares caribeños y al mismo tiempo desiertos, montañas. Pocos saben que México es muy importante también para la permacultura, la cual se puede definir como un sistema de diseño integral que sirve para implementar asentamientos humanos productivos, de forma sostenible, bellos y que respetan la naturaleza. La permacultura es una disciplina dedicada al diseño ecológico de áreas productivas capaces de sustentar a familias, comunidades e…

Derechos territoriales, justicia socio ambiental y reformas neoliberales

En un estado como el de Sonora (México), donde la cuestión de la tierra y todos los recursos relacionados con la tierra y el agua siempre ha sido muy sentida por la población entera, el colectivo de investigadores WOTS (Walking on the South) ha llevado a cabo un evento abierto al público para presentar la campaña mundial de sensibilización denominada “Our Land Our Business”. Actualmente, millones de personas en el mundo están perdiendo sus tierras…

La responsabilità umana sul clima

L’evidenza è schiacciante: il riscaldamento globale è ormai realtà e i cambiamenti climatici sono una vera e propria minaccia per il mondo in cui viviamo, pertanto una risposta a livello globale risulta essere urgente. Le concentrazioni di gas serra in atmosfera sono  aumentate in maniera evidente dalla rivoluzione industriale ad oggi, conducendo ad un aumento  della temperatura media di circa 0,7 °C. C’è un chiaro consenso tra gli  scienziati, che la principale causa di questo aumento sia…

Biocarburanti: cosa c’è davvero nel serbatoio?

Proprio l’altro giorno a Strasburgo il Parlamento Europeo ha discusso sulla proposta della Commissione di rivedere le percentuali previste nelle due direttive sui biocarburanti; la proposta era di passare da un 10% di carburanti generati da fonti rinnovabili , generalmente biocarburanti, ad un 5% che permettesse quindi di dare più respiro ad un settore agricolo ormai completamente sballato dalla domanda sempre crescente di colza, soia e olio da palma. Dato interessante per una analisi approfondita…

La terra, il popolo e la profezia di Cavallo Pazzo

 Il 1986 è l’anno in cui l’umanità raggiunse la capacità di sostentamento della terra e da allora stiamo gestendo l’equivalente ambientale di un bilancio in deficit, che può essere sostenuto solamente depauperando il nostro capitale base. L’aumento della popolazione e dei consumi stanno mettendo sotto pressione, dal punto di vista della domanda,  l’agricoltura e le risorse naturali. Oggi, circa un miliardo di persone sono cronicamente malnutrite mentre i nostri sistemi agricoli stanno contemporaneamente degradando la  terra,…

Why poverty? Una domanda, un progetto, 8 documentari

Perché la povertà? È questa la domanda da cui tutti noi dovremmo iniziare a concentrarci per poter iniziare una seria discussione sui temi dello sviluppo, del progresso, dei diritti e di economia. È su questa domanda che si basa il progetto Why Poverty? che è stato lanciato da Rai Storia in contemporanea con le televisioni di tutto il mondo per sensibilizzare i suoi telespettatori sul tema della povertà. Why Poverty? è un progetto cross-mediale internazionale,…

Petrini, tra neocolonialismo e fiducia nel futuro…

Durante la cerimonia di apertura del salone di Terra Madre 2012 prende la parola Carlo Petrini, presidente di Slow Food, per salutare la platea ed i delegati istituzionali e delle varie organizzazioni che ogni 2 anni si ritrovano presso gli spazi del Lingotto per discutere di filiera alimentare e vogliono difendere l’agricoltura, la pesca e l’allevamento sostenibili, con particolare attenzione alla preservazione del gusto e della biodiversità del cibo. Inizia quindi un discorso molto duro, sotto…

Il 18 dicembre e la Carta Mondiale dei Migranti

Il 18 dicembre 2012 i membri dell’Associazione Culturale Walking on the South (WOTS?) hanno svolto nelle varie città in cui si trovavano (Torino, Padova, Montpellier, Barcellona e Città del Messico) un’ azione di divulgazione della Carta mondiale dei Migranti. In questa data ne sono state distribuite alcune copie multilingue nei mercati e nei punti d’incontro della città. Sono inoltre state scattate alcune foto, che entreranno a fare parte del portfolio dell’associazione. L’evento è rientrato in una serie di avvenimenti legati…

Torna SU