Author

Francesco Perini

Francesco Perini has 12 articles published.

Se l’Africa si salva da sola

Il sistema economico africano viene considerato il più delle volte come una struttura prevalentemente di tipo ricevente piuttosto che una di tipo produttivo. Inoltre il suo ruolo finanziario nel processo di crescita del continente viene normalmente sottostimato. Il sistema del cosiddetto “aiuto allo sviluppo” e più in generale degli aiuti finanziari provenienti dall’estero  ricopre tuttora un ruolo fondamentale nel sostenere e stimolare processi di sviluppo economico, generando ricadute positive su settori fondamentali come educazione, agricoltura, sanità…

Uganda e HIV, un dibattito aperto tra stigma e discriminazione

Rosemary Namubiru, 64 anni, è un’infermiera di nazionalità ugandese, impiegata da quattro anni presso il Victoria Medical Center di Kampala (Uganda). Il 19 maggio di quest’anno il tribunale di Buganda Road a Kampala ha condannato Rosemary a tre anni di detenzione dopo averla ritenuta colpevole di negligenza nello svolgimento della sua funzione: secondo la corte ugandese l’infermiera, sieropositiva e già sotto trattamento antiretrovirale, avrebbe esposto un bambino al virus dell’HIV commettendo un errore in fase di…

“Oro tossico”, il lavoro minorile in Tanzania

Rahim ha 13 anni, vive in un villaggio situato nel distretto di Chunya, nel sud della Tanzania. Da due anni ormai lavora in una delle numerose miniere d’oro su piccola scala presenti nel distretto. È con la sua esperienza che esordisce il rapporto di Human Rights Watch “Toxic Toil”, che alla fine del mese di agosto ha dedicato 96 pagine a questa silenziosa violazione dei diritti dei minori in Tanzania. Secondo la nota organizzazione americana…

Ndafise Ikibanza, la radio dà voce ai giovani burundesi

“Ndafise Ikibanza” in Kirundi, insieme al francese la lingua maggiormente diffusa in Burundi, significa “Ho un posto”. Letteralmente potrebbe non avere un particolare significato, tuttavia soffermandosi a riflettere sull’impatto che queste due semplici parole possono avere in un contesto in cui è così difficile affermare la propria personalità o condividere le proprie difficoltà, “avere un posto” assume un valore inestimabile. Considerando il tema dell’informazione e della sua conseguente diffusione, La radio, in Burundi come in molti…

WOTS? Walking on the South alla Biennale della Democrazia

Domani, 12 aprile 2013 alle ore 10, l’Aula Magna dell’Istituto Avogadro di Torino ospiterà l’incontro “Cooperare con l’Africa 2.0” nell’ambito della Biennale della Democrazia, un evento culturale di grande portata inaugurato nella giornata di ieri e la cui durata è prevista fino al 14 aprile. Gli organizzatori della Biennale hanno deciso di nominare il continente africano paese d’onore per l’edizione 2013 e hanno predisposto l’organizzazione di un incontro, moderato dallo staff di Volontari per lo…

Genocide Memorial Week: in Ruanda inizia una settimana di commemorazione

Alla mezzanotte di ieri Kigali è piombata nel silenzio, il volume di televisioni e radio è stato considerevolmente ridotto e molti luoghi di intrattenimento hanno abbassato le saracinesche. Questo silenzio commemorativo ricorre ormai da molti anni e si protrae per una settimana ai fini di rievocare il dolore e le vittime del genocidio perpetrato in Ruanda nel 1994.  Nell’arco di 100 giorni più di un milione di persone sono state assassinate per motivi etnici, prevalentemente…

La consegna di “Terminator” Ntaganda al Tribunale dell’Aia e il ruolo giocato dal Ruanda

Un sorriso radioso ed un debole per i cappelli da cowboy, ma un soprannome che ricorda la sua vera natura: “Terminator”. Bosco Ntaganda è tornato sotto i riflettori di tutti i media internazionali quando lunedì 18 marzo ha varcato l’ingresso dell’ambasciata americana a Kigali (Ruanda) richiedendo ai diplomatici americani di essere consegnato alla Corte Penale Internazionale (CPI), istituzione che nel 2006 ha emesso un mandato di arresto nei suoi confronti. La CPI è il primo…

Ruanda: un’analisi delle politiche abitative nella città di Kigali

Il Ruanda è conosciuto da tutti come “il paese delle mille colline”  e risulta difficile contraddire chi ha attribuito tale pseudonimo a questo piccolo stato, ricco di splendidi paesaggi e reduce da un passato tormentato. Chi visita per la prima volta Kigali non può che rimanere stupito dalle verdi colline che circondano tutta la città; tuttavia un  turista dall’occhio attento potrebbe chiedersi come mai la densità degli insediamenti urbani che caratterizza la maggior parte delle…

Enjoy Poverty. La povertà è una risorsa?

Episode III, anche conosciuto come Enjoy Poverty, è un documentario di Renzo Martens, un giovane artista olandese. Martens sceglie come ambientazione per il suo documentario la Repubblica Democratica del Congo, un paese ricco, tanto di risorse  quanto di contraddizioni. Sono proprio queste contraddizioni, comuni a molti altri paesi africani, che spingono il giovane film-maker ad iniziare il suo viaggio all’interno del paese, munito di una piccola telecamera amatoriale e di due grandi bauli, il contenuto dei…

M23: i soliti ribelli o un movimento strutturato?

Gli avvenimenti nell’Africa dei Grandi Laghi si susseguono velocemente in questi ultimi giorni e, anche oggi, la regione del Nord Kivu è stata teatro di trattative. Alle ore 12 di ieri è scaduto l’ultimatum che il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Joseph Kabila, ha imposto al Movimento del 23 marzo.  Nella giornata del 26 novembre Sultani Makenga il comandante militare del movimento M23, è arrivato a Kampala per un incontro programmato con il rappresentante dell’esercito…

Il sostegno del Ruanda al Movimento M23 e il confilitto nel Nord Kivu

La situazione nella regione del Nord Kivu continua ad essere preoccupante e le parti in gioco nel conflitto stanno aumentando da quando la città di Goma è stata conquistata dai ribelli M23 ed il loro portavoce ha minacciato un’avanzata verso Bukavu, città a 300 km a sud di Goma. Proprio ieri si è tenuto a Kampala un summit dell’ICGLR (International Conference on the Great Lakes Region) in cui Tanzania, Sud Africa e Angola hanno dichiarato…

La presa di Goma e le mani legate dell’ONU

Sarebbe interessante conoscere il parere del luogotenente Generale Romeo Dallaire, comandante delle forze di peacekeeping ONU di stanza in Ruanda durante la guerra civile (1993/94) e autore del libro “Shake the Hands with the Devil”, in merito a questo ennesimo fallimento del contingente delle Nazioni Unite nel prevenire lo scontro civile e fratricida che in questi giorni ha visto la presa della città di Goma, capitale della provincia del Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del…

Torna SU